Il nodo dei pagamenti: sfide e opportunità di cambiamento per le PA

Sciogliere il nodo dei pagamenti a favore della PA: se ne parla in un incontro il prossimo 23 gennaio a Milano

09 Gen 2014

Il Centro Icona (Innovazione e Cambiamento Organizzativo nell’Amministrazione pubblica) organizza un convegno sul Nodo dei pagamenti a favore della PA il prossimo 23 gennaio a Milano presso l’Università degli Studi (Aula Magna, Via Festa del Perdono, 7 – MM1,3 Duomo).

L’incontro precede di qualche giorno la scadenza del 1° febbraio, data ultima entro la quale i gestori di servizi pubblici dovranno migrare agli standard di pagamento Sepa (Single Euro Payment Area) aderendo al c.d. Nodo dei Pagamenti-SPC, una piattaforma tecnologica per l’interconnessione e l’interoperabilità tra le Pubbliche amministrazioni e i prestatori di servizi di pagamento. L’adeguamento consentirà a cittadini e imprese di scegliere come pagare gli importi dovuti, con quali strumenti (carte di credito, di debito o prepagate) e presso quali prestatori di servizi di pagamento (banche, uffici postali, ricevitorie Sisal e Lottomatica; e in futuro anche sui siti web della Pubblica amministrazione).

L’avvio del Nodo dei Pagamenti si inscrive nel più ampio processo di digitalizzazione volto a migliorare i rapporti fra cittadini e Pubblica amministrazione, e si connette abbastanza direttamente con il primo dei tre obiettivi dell’Agenda digitale definiti prioritari dal direttore dell’AgID Agostino Ragosa, la fatturazione elettronica (le altre due priorità del 2014 saranno l’anagrafe nazionale e l’identità digitale).

Il Centro Icona (www.icona.unimi.it) è impegnato da oltre un decennio in una riflessione multidisciplinare sul cambiamento organizzativo nella PA, e da anni organizza seminari e conferenze sui temi dell’innovazione. Il convegno vuole essere un’occasione per fare il punto su un passaggio apparentemente non problematico (l’adesione al Nodo dei Pagamenti) alla luce dei cambiamenti organizzativi che esso rende opportuno elaborare, e che saranno sempre più decisivi (in qualche caso necessari) in occasione dei prossimi appuntamenti dell’Agenda digitale: fatturazione elettronica, anagrafe nazionale, identità digitale.

WHITEPAPER
Whitepaper Form Hubspot Lorem ipsum dolor sit amet
Acquisti/Procurement
Dematerializzazione

Al convegno partecipano Anna Pia Sassano (Agenzia delle Entrate), Domenico Gammaldi (Banca d’Italia), Maria Pia Giovannini (AgID), Daniela Intravaia (Ministero della Giustizia), Manuela Giaretta (Regione Lombardia), Pier Attilio Superti (Anci Lombardia). Chiuderà i lavori una tavola rotonda coordinata da Sergio Levi con interventi di Gabriele Bottino, Walter Castelnovo, Nicola Pasini, Gloria Regonini e Maddalena Sorrentino (tutti del Centro Icona).

Patrocinato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), da Anci Lombardia e dal Dipartimento di Economia, Management e Metodi Quantitativi dell’Università di Milano, l’evento è sponsorizzato dall’Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di moneta elettronica (Aiip).

Il programma del convegno si può trovare qui.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5