SMART WORKING

Accordo Wind-Microsoft, Office365 entra nel mercato delle Pmi italiane

La suite farà parte dell’offerta business della telco: tre tipi di abbonamenti da 4 euro al mese, a seconda delle necessità aziendali. La partnership dovrebbe portare al lancio di nuove soluzioni per le aziende nei prossimi mesi

21 Dic 2015

Andrea Frollà

“Coniugare i vantaggi del cloud a funzionalità innovative in assoluta mobilità, avere come unico interlocutore Wind per la fatturazione e l’assistenza di servizi ad alto contenuto tecnologico e procedere così alla trasformazione delle stesse aziende verso un ecosistema sempre più digitale che abilita lo smart working”. Marco Frattini, direttore Marketing Consumer and Sme di Wind, spiega così i vantaggi per le piccole e medie imprese italiane che derivano dall’accordo siglato dalla telco con Microsoft.

La suite di produttività in cloud del colosso hi-tech Office 365 entra infatti nell’offerta per i clienti business di Wind, che avranno a disposizioni vari pacchetti: Basic, Plus e Top a seconda delle esigenze aziendali. Abbonamenti a partire da 4 euro al mese per ogni account che permetteranno ai dipendenti delle imprese di lavora in mobilità gestendo, modificando o condividendo documenti su qualsiasi dipositivo (Pc, laptop, Mac, smartphone e tablet).

Tipologia Jollyxaq
JOLLY Form Hubspot - Lorem ipsum dolor sit amet

“È fondamentale sostenere il percorso di crescita delle aziende puntando sulle opportunità e potenzialità offerte dalla tecnologia e la collaborazione con Wind Business intende proprio accelerare la digital transformation rendendo ancora più semplice adottare strumenti all’avanguardia a supporto della competitività – commenta Vincenzo Esposito, direttore della Divisione Pmi e Partner di Microsoft -. Con Office 365 le imprese possono beneficiare delle soluzioni di produttività in mobilità e delle funzioni di collaborazione in tempo reale”.

La compagnia di Redmond ha spiegato in una nota che “Wind e Microsoft sono pronte a soddisfare i nuovi modelli di business delle aziende che hanno sempre più necessità di utilizzare strumenti innovativi e tecnologie digitali, per ottimizzare la gestione delle attività di tutti i componenti della propria organizzazione”.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5