Al via la collaborazione sul cloud con 35 independent software vendor

12 Giu 2015

Al via la collaborazione con 35 independent software vendor (Isv) per accelerare la creazione di servizi cloud innovativi per l’Intercloud – il network globale di cloud che Cisco costruisce insieme ai suoi partner. “Questo primo gruppo di Isv – spiega Cisco in un nota – creeranno servizi cloud per aiutare i client a cogliere le diverse opportunità create dall’ Internet of Everthing (IoE)”. Tre le aree chiave per questa collaborazione: piattaforme di prossima generazione per sviluppatori, big data e analytics e servizi cloud per IoE.

L’azienda ha inoltre presentato le ultime innovazioni nell’ambito del software per il cloud ibrido “che abbracciano – prosegue il comunicato – le nuove funzionalità di sicurezza, una migliore gestibilità attraverso i cloud e il supporto per ulteriori hypervisor. Abilitando il posizionamento flessibile di workload e policy di rete e sicurezza affidabili in ambienti cloud pubblici e privati, Cisco Intercloud Fabric sta riducendo la complessità del cloud ibrido”.

NEWSLETTER
Newsletter Form Hubspot - Lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet
Cloud
Risorse Umane/Organizzazione

Semplificando il cloud ibrido, Cisco Intercloud Fabric sta vivendo un momento positivo sul mercato con più di 100 clienti e 30 partner in tutto il mondo, continua la nota. “Al Cisco Live, sette partner aderenti a IntercloudCirrity, iLand, Peak 10, Presidio, Qts, Quest, Sungard Availability Services – hanno annunciato nuovi servizi di cloud ibrido costruiti su Cisco Intercloud Fabric. Cisco ha anche annunciato che Kpit Technologies, Macmillan Publishing e the Salvation Army stanno utilizzando Cisco Intercloud Fabric per realizzare un unico modello operativo attraverso ambienti di dev/test, di garanzia di qualità e produzione.

Opposti Digitali

Argomenti trattati

Approfondimenti

B
bel tag
C
cisco
I
intercloud

Articolo 1 di 5