Digital Italy Summit, a Roma il gotha dell’innovazione

Il 22 e il 23 novembre l’evento organizzato da The Innovation Group. A confronto imprenditori, economisti e politici per parlare del futuro dell’Italia. Masiero: “Il tema dell’execution al centro del deibattito”

16 Nov 2016

The Innovation Group accende i riflettori sull’Italia digitale. La società di advisory in collaborazione con Agid, Assinform, Confidustria Digitale, Fondazione Astrid e Gruppo Maggioli promuove il: “Digital Italy Summit 2016, per una Strategia Nazionale dell’Innovazione Digitale”. L’evento si tiene a Roma, 22/23 Novembre 2016 presso l’Auditorium Confindustria, Viale Umberto Tupini 6.

L’evento si propone come un momento di riflessione comune sui temi della crescita digitale del nostro Paese. “Non vogliamo fare l’ennesimo convegno sui bit e i bytes dell’agenda digitale” – ha detto il Presidente di The Innovation Group, Roberto Masiero – Vogliamo invece affrontare senza minuetti i grandi temi dell’execution: quali sono i blocchi che ostacolano la crescita digitale delle nostre imprese e della nostra pubblica amministrazione e come concretamente aggredirli; come “ individuare la ricetta che meglio si adatta al nostro modello socio culturale consentendoci di accelerare più degli altri”, come affrontare la “rivoluzione antropologica” di cui parla il Direttore Generale di Agid, Antonio Samaritani; e come integrare in una prospettiva di governance permanente i tre pilastri della trasformazione digitale del nostro Paese, Italia Login, il Piano Ultrabroadband, e il Piano Industria 4.0, un progetto di politica industriale finalmente centrato sull’innovazione della nostra base manifatturiera.”

Il summit nasce dal lavoro di un anno del Programma Digital Italy 2016: un programma di lavoro pluriennale che si propone di mettere in contatto i mondi del Digitale e dell’ Ict, dell’Economia, della Pubblica Amministrazione, del Governo e delle Agenzie del settore, dell’Università e dei Centri di Ricerca Internazionali per aggredire il tema della trasformazione digitale del nostro Paese nel suo complesso: non focalizzandoci dunque soltanto sul tema dell’Agenda Digitale della PA, ma tentando di analizzare le varie categorie di attori dell’Ecosistema dell’Innovazione digitale e di individuare di ciascuno le caratteristiche, il ruolo, le interconnessioni e le prospettive.

Il principale obiettivo di questa operazione: produrre conoscenza azionabile: idee, materiali, proposte che potessero essere utili sia alle autorità di Governo responsabili delle politiche di Innovazione che devono sostenere lo sviluppo del digitale, sia ai leader delle imprese impegnate in un processo di trasformazione digitale che porta con sé grandi opportunità di efficienza, ma anche profondi cambiamenti nei modelli di business.

In questo processo si è costituito un Advisory Board composto da 40 tra economisti, imprenditori, tecnologi, docenti universitari, rappresentanti della PA e delle relative agenzie, politici innamorati del digitale, esperti di centri di ricerca italiani e internazionali.

I primi risultati di quest’anno di lavoro sono contenuti nel Rapporto Digital Italy 2016 – Per una strategia nazionale dell’Innovazione Digitale”, edito da Maggioli e che verrà presentato nel corso del Summit.

Questa in sintesi l’Agenda della due giorni:

La prima giornata di lavori (22 novembre) si aprirà con la presentazione da parte di Roberto Masiero, Presidente, The Innovation Group, del rapporto “DIGITAL ITALY 2016” edito e distribuito da Maggioli Editore, in cui sono raccolte le conclusioni e le raccomandazioni dei sei tavoli di lavoro e i contributi dei coordinatori raccolti durante l’anno dal Digital Italy Leadership Program.

La sessione di apertura della mattinata moderata da Roberto Masiero, Presidente, The Innovation Group e Franco Bassanini, Presidente, Fondazione Astrid; interverranno sul tema LE POLITICHE PER L’INNOVAZIONE DIGITALE: Antonio Samaritani, Direttore Generale, AGID; Agostino Santoni, Amministratore Delegato, Cisco Italia e Presidente Assinform; Carlo Purassanta, Amministratore Delegato, Microsoft; Claudio Bassoli, Vice President Enterprise Group, HPE; Fabio Spoletini, Amministratore Delegato, Oracle ed Elio Catania, Presidente, Confindustria Digitale.

Seguirà il panel moderato da Roberto Masiero, TIG e Gildo Campesato, Direttore Responsabile, CorCom sul tema LE INFRASTRUTTURE, LE PIATTAFORME DIGITALI, I NUOVI ECOSISTEMI: AZIENDE PIATTAFORMA E NUOVI MODELLI DI BUSINESS con Alfonso Fuggetta, CEO, Cefriel; Anna Pia Sassano, Responsabile Architetture Digitali e Servizi per la PA, Poste Italiane; Mauro Capo, Cloud Domain Lead – Italy, Central Europe and Greece; Accenture; Gianluigi Castelli, Direttore Centrale Innovazione e Sistemi Informativi, Ferrovie dello Stato; Marco Icardi, Amministratore Delegato, SAS Italia; Giuseppe Serrecchia, Head of Digital Enabler, ENEL e Alberto Bullani, Amministratore Delegato, VMware.

Saranno chiamati a confrontarsi invece su IL NUOVO CAD E LA DIGITALIZZAZIONE DEI SERVIZI: Carlo Alberto Carnevale Maffè, SDA Bocconi; Antonella Galdi, Vice Segretario Generale, ANCI; Roberta Cocco, Assessore alla Trasformazione Digitale, Comune di Milano; Flavia Marzano, Assessora “Roma Semplice”, Comune di Roma; Alessandra Poggiani, Direttore Generale, Venis e Alessandro Delli Noci, Assessore, Comune di Lecce e Coordinatore per l’Agenda Digitale moderata da Roberto Masiero, TIG e Mila Fiordalisi, CorCom.

L’ultima sessione della mattina verterà su LEGIFICARE O DELEGIFICARE IL DIGITALE? A cui partecipano Guido Scorza, Managing Partner, E-Lex Studio Legale; Stefano Quintarelli, Parlamentare, Camera dei Deputati; Paolo Coppola, Parlamentare, Camera dei Deputati; Antonio Palmieri, Parlamentare, Camera dei Deputati e Alessandro Osnaghi, Università di Pavia.

Nel pomeriggio invece Ezio Viola, Amministratore Delegato, The Innovation Group e Gianmarco Nebbiai, Direttore Responsabile Innovazione.PA, Soiel International introdurranno la sessione TRASPORTI, SANITÀ, SICUREZZA E PAGAMENTI con gli interventi di Maria Pia Giovannini, AGID; Massimo Argenti, Responsabile Vendite Enterprise & Government, Forcepoint Italia; Maurizio Pimpinella, Presidente, Associazione Italiana Pagamenti e Moneta Elettronica e Filippo Massimo Pipitone, Amministratore Delegato, NordCom.

A seguire la sessione su LA TRASFORMAZIONE DIGITALE DELLE INFRASTRUTTURE E LA STRATEGIA PAESE PER L’ULTRABROADBAND. REGIONI E AREE METROPOLITANE con gli interventi di Giuseppe Recchi, Presidente Esecutivo, Gruppo Telecom Italia; Franco Bassanini, Presidente, Metroweb; Roberto Loiola, Amministratore Delegato, Nokia; Salvatore Lombardo, Direttore Generale, Infratel; Stefano Pileri, Amministratore Delegato, Italtel; Federico Protto, Amministratore Delegato e Direttore Generale, Retelit; Roberto Maroni, Presidente, Regione Lombardia; Enzo Bianco, Sindaco di Catania e della Città Metropolitana di Catania e Presidente Consiglio Nazionale ANCI; Angelo Rughetti, Sottosegretario, Ministero della Semplificazione e Pubblica Amministrazione e Antonello Giacomelli, Sottosegretario, Ministero dello Sviluppo Economico. La sessione viene moderata da Ezio Viola, Amministratore Delegato, The Innovation Group e Gildo Campesato, Direttore Responsabile, CorCom.

La seconda giornata dedicata alla TRASFORMAZIONE DIGITALE DELL’ECONOMIA E DELLE IMPRESE si aprirà con la sessione START UP, APP, SHARING & COGNITIVE ECONOMY – IL FUTURO DEL FINTECH e gli interventi di Marco Gay, Presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria; Anna Ascani, Parlamentare, Camera dei Deputati; Rosagrazia Bombini, Vice President & Managing Director Italia e Iberia, Qlik; Davide Consiglio, Principal, The Boston Consulting Group; Davide Dattoli, Co-Founder, Talent Garden; Paolo Ghezzi, Direttore Generale, InfoCamere; Pietro Scott Jovane, CEO, Banzai; Carlo Mancosu, Consigliere Delegato, Direzione Marketing e Comunicazione, Direzione Ricerca e Sviluppo, Sardex; Carlo Tursi, Country Manager, Uber e Giacomo Zucco, CEO, BlockChainLab. La sessione viene moderata da Roberto Masiero, Presidente, The Innovation Group e Simona Macellari, Associate Partner, The Innovation Group.

La mattinata si conclude con la sessione moderata da Elio Catania, Presidente, Confindustria Digitale e Roberto Masiero, Presidente, The Innovation Group: L’ITALIA, L’EUROPA E IL SINGLE DIGITAL MARKET. POLITICHE DI INNOVAZIONE PER LA CRESCITA DIGITALE DEL NOSTRO PAESE intervengono Andrea Servida, DG CONNECT, European Commission; Alberto Baban, Presidente, Piccola Industria, Confindustria; Andrea Bianchi, Direttore Politiche Industriali, Confindustria; Aldo Fumagalli, Presidente, Candy; Paolo Maggioli, Presidente, Maggioli SpA; Francesco Profumo, Presidente, Fondazione Compagnia di San Paolo; Antonio Samaritani, Direttore Generale, AGID; Cristiano Cannarsa, Presidente e Amministratore Delegato, Sogei; Luigi Ferrara, Presidente, Consip e Consigliere, Ministero dell’Economia e delle Finanze e Raffaele Tiscar, Vicesegretario Generale della Presidenza del Consiglio.

Opposti Digitali

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
digital summit
R
Roberto Masiero
R
roma

Articolo 1 di 5