E-commerce, Semenzato: “Magento piattaforma di riferimento”

Parla il fondatore e amministratore di Webformat spiega i vantaggi della soluzione: “Più facile fare business e trovare alte competenze”

19 Apr 2016

Dario Banfi

L’e-commerce è un progetto in continua evoluzione: se sai cogliere il valore di Magento c’è mercato, lavoro e buoni stipendi. La pensa così Diego Semenzato, fondatore e amministratore di Webformat.

Perché una terza edizione di Meet Magento?

Visto il successo degli anni passati abbiamo deciso di replicare: Magento è diventato oramai la piattaforma open source di riferimento per l’e-commerce a livello mondiale e anche in Italia.

Che diffusione ha?

Circa un terzo dei siti di commercio elettronico sono basati su Magento.

Chi lavora intorno a Magento?

L’e-commerce è un progetto di business che ha bisogno di diverse figure professionali: esperti di marketing digitale, strategie di vendita, implementazione e sviluppo. Dal punto di vista tecnico le figure di riferimento sono due: gli sviluppatori del front-end e i programmatori del back-end. I primi curano l’interfaccia, i secondi le funzionalità. Questi ultimi, peraltro, sono difficili da reperire sul mercato.

Sono programmatori PHP?

Sì, ma con esperienza sull’e-commerce. Godono di maggiore prestigio rispetto a programmatori standard. Se davvero esperti di Magento trovano molto facilmente lavoro con retribuzioni più elevate, almeno del 20% in più rispetto a semplici conoscitori di PHP.

EVENTO
Evento Form Hubspot - Lorem ipsum dolor sit amet
Automotive
Retail

Come si diventa esperti?

Primo, bisogna avere interesse per la tecnologia e PHP. Poi, per apprendere Magento, occorre affrontare progetti reali, sul campo, magari presso aziende specializzate. Si può fare anche da soli, come freelance, ma i risultati e il know-how non sono comparabili. In alternativa, esistono in Europa corsi ufficiali di Magento, piuttosto cari, intorno ai 5 mila euro, ma sono un buon investimento.

E in Italia?

Non ci sono. Da noi il 75% di chi usa Magento è legato alla versione gratuita. Le grandi aziende che sfruttano Enterprise sono poche e così anche i corsi.

Certificarsi su Magento aiuta a trovar lavoro?

Sì. Le certificazioni “Developer” e “Developer Plus” sono piuttosto difficili da conseguire. La seconda è per specialisti della versione Enterprise. Ci sono poi certificazioni per chi sviluppa interfacce utente, più semplici da ottenere, e la nuova certificazione su Magento2.

Meglio Magento o un CMS con moduli di e-commerce?

Magento è una piattaforma nativa per il commercio elettronico, mentre nei CMS l’e-commerce è sempre un accessorio. Ha sviluppato meglio le funzioni di vendita, gestione catalogo e integrazione, ma è debole come CMS. L’inverso si può dire per WordPress, Joomla o Drupal. La pura comparazione non è corretta, si può fare con Demandware, SAP Hybris o PrestaShop. Magento è per la fascia tecnologicamente più elevata del mercato e per progetti complessi di medie e grandi imprese.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5