ECONOMIA

Fusione Alcatel-Lucent: titolo Nokia ai massimi dal 2013

Il valore delle azioni registra la performance migliore trainata dalla distribuzione degli utili agli azionisti prevista per il biennio 2015-2016 e dall’imminente matrimonio con la compagnia franco-americana

29 Ott 2015

Andrea Frollà

Titolo Nokia ai massimi da due anni. Sarà l’attesa fusione con Alcatel-Lucent, sarà il dividendo da 4 miliardi o sarà l’outlook migliorato. Fatto sta che le azioni della compagnia finlandese hanno raggiunto sul mercato azionario il valore massimo dal 2013 a oggi.

Nella mattinata odierna il rialzo che ha consentito a Nokia di toccare questo record è stato dell’11%. Alle ore 13 il titolo segnava +8,15, aumento trainato dagli annunci relativi ai dividendi, previsti ad almeno 15 centesimo ad azione per il 2015 e il 2016. A ciò si aggiunge un dividendo straordinario di 10 centesimi per l’anno prossimo dopo la fusione con Alcatel Lucent, che dovrebbe concludersi entro marzo 2016, e rispetto alla quale sono attese sinergie per 900 milioni già nel 2018. Un’operazione che necessita dell’ok definitivo dell’assemblea straordinaria, prevista per il 2 dicembre.

NEWSLETTER
Newsletter Form Hubspot - Lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet
Cloud
Risorse Umane/Organizzazione

Gli scambi del titolo Nokia in Borsa hanno beneficiato anche della revisione dell’outlook, previsto al rialzo per il business Nokia Networks che dovrebbe crescere nella parte alta del range 8-11% e non più a metà. Notizie positive che seguono la trimestrale del gruppo, chiusa con un utile netto in calo a 152 milioni e una riduzione dei ricavi del 2%.

Opposti Digitali

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Link