Pileri: “Grazie al digitale un immediato salto di scala”

E’ l’unico ingrediente in grado di portare le aziende nella dimensione globale, evidenzia l’Ad di Italtel. “Ma bisogna saper cogliere le opportunità”

23 Lug 2015

Stefani Pileri - Amministratore Delegato Italtel

Stiamo vivendo una fase di cambiamento, trainata dal digitale, molto importante che per le aziende sta indubbiamente creando rischi ma anche opportunità che bisogna sapere cogliere.

Una prima opportunità è di fare un salto di scala: da quella in cui usualmente le aziende oggi lavorano e si confrontano con il mercato, ad una scala a dimensioni mondiali. E questo è possibile proprio grazie alle tecnologie digitali.

Una seconda opportunità è di una profonda rivisitazione dei processi, ma in modo molto diverso da come le aziende lo facevano nell’era dell’informatizzazione. Allora, infatti, ci si limitava sostanzialmente ad automatizzare i processi già esistenti.

NEWSLETTER
Newsletter Form Hubspot - Lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet
Cloud
Risorse Umane/Organizzazione

La terza opportunità che il digitale ci offre è di essere più veloci: nuovi mercati, nuovi processi e velocità dell’esecuzione: sono occasioni molto importanti per crescere.

In questo quadro, può aiutare molto il confronto continuo con altre aziende e altre realtà che si stanno ponendo gli stessi obiettivi o sentono le stesse tematiche. I giovani sono “naturalmente” più pronti all’innovazione ma è sbagliato erigere barriere generazionali, come se i più anziani non fossero in grado di innovare. In Italtel, ad esempio, stiamo facendo un importante percorso di riqualificazione dei lavoratori andati in cassa integrazione, non necessariamente giovani. Ebbene, si tratta di persone che hanno abbracciato seriamente la sfida delle tecnologie digitali. Certo, può pesare il fatto che grazie a questa riqualificazione offriamo ai cassintegrati la possibilità di rientrare subito in azienda, ma c’è una diffusa disponibilità a rimettersi in gioco. Ho fatto questo esempio per sottolineare che la voglia di mettersi in discussione non esiste soltanto nei giovani ma anche in fasce d’età più mature. La data di nascita non è un handicap: la digitalizzazione può essere un’opportunità per tutti, soprattutto oggi che l’età di pensionamento si allunga nel tempo.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5