WEB ADVERTISING

Silentium, l’app italiana anti-interruzioni pubblicitarie

L’idea è di due studenti del Politecnico di Milano. “Abbiamo scelto l’opzione a pagamento per finanziare lo sviluppo futuro”

28 Set 2015

Andrea Frollà

Qualche settimana fa la Apple, durante una conferenza stampa degli sviluppatori, aveva aperto alla possibilità di bloccare i contenuti pubblicitari online sul nuovo sistema operativo Ios 9. Francesco Di Lorenzo e Francesco Zerbinati, due studenti del Politecnico di Milano, non si sono fatti trovare impreparati e Silentium, l’app di advertising-block che hanno creato insieme, tra quelle di questo tipo è oggi la seconda più scaricata dallo store dell’azienda Cupertino in Italia.

Costa 1 dollaro e 99 centesimi e non è piaciuta solo agli utenti italiani, visto che dei 2mila download effettuati dal 20 settembre ad oggi il 75% arriva dall’estero. Per i due studenti, che hanno già dato vita ad altre applicazioni per Iphone e Ipad, si tratta di un progetto che con la giusta attenzione agli aggiornamenti e alla manutenzione, potrebbe dare delle soddisfazioni importanti.

Potrebbe aprirsi un vero e proprio mercato nuovo, ma è fondamentale avere credito tra i propri utenti. Abbiamo optato per l’opzione a pagamento per garantirci un minimo finanziamento che ci consenta di dar seguito allo sviluppo iniziale” -spiega Francesco Zerbinati, uno dei due sviluppatori- “Se l’Apple Store fosse riuscito a completare il processo di revisione in tempi più rapidi, Silentium sarebbe arrivato fra le app scaricabili lo stesso giorno del lancio di Ios 9“.

I due ragazzi, che si sono conosciuti durante un corso di mobile application del politecnico milanese, stanno già per lanciare una versione aggiornata dell’app che, secondo i test da loro effettuati, consentirà una navigazione più veloce di 4 volte sui siti più pesanti e una drastica riduzione del consumo della connessione dati e della batteria.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5