TV DEMAND

Telecom rilancia su TimVision, Biscarini: “Diamo valore aggiunto ai clienti”

Per le attivazioni effettuate dai clienti TI fino al 31 marzo 2015 la tv on demand sarà offerta a 5 euro al mese anziché 10. La responsabile Multimedia Entertainment: “Abbiamo investito sulla qualità dei titoli. Il nostro vantaggio? La sinergia rete-servizi”

05 Feb 2015

F.Me.

Una crescita della base abbonati del 64% in un anno e degli utenti decoder del 145%, 11 milioni di fruizione nel 2014 (due volte il dato del 2013) con una crescita del 50% nella seconda metà dell’anno. Forte di questi numeri Telecom Italia rilancia sulla tv on demand offrendo TimVision a 5 euro al mese, anziché 10, per i clienti Adsl illimitata o fibra che attivano il servizio entro il 31 marzo.

Inoltre tutti i titoli inclusi nell’abbonamento, inserendo le credenziali del proprio account, sono disponibili su smart tv e Pc e, fuori casa su tablet e smartphone. Per i non abbonati, TimVision propone il Videostore con film appena usciti in dv e grandi classici a partite da 1,99 fino a 4,99 euro per il noleggio e da 4,90 a 14,90 euro per l’acquisto.

“Abbiamo effettuato maggiori investimenti, puntando non solo sulla qualità dei titoli ma anche sull’esclusività come nel caso della serie Intruders – spiega Daniela Biscarini, responsabile Multimedia Entertainment di Telecom Italia – TimVision può cogliere tutte le opportunità che il nuovo mercato della tv on demand mette a disposizione, soprattutto in un’ottica di sviluppo e penetrazione dei servizi Ott in Italia e di valorizzazione de servizi broadband”.

D’altronde il mercato della tv digitale è in movimento. Nei prossimi anni si stima che la crescita delle famiglie italiane che usano servizi tv a pagamento sarà di circa il 17% con una riduzione dei servizi pay del 6% mentre sono previsti aumenti di fruizione on demand e web. Basti pensare che Netflix ha dichiarato ufficialmente 16,8 milioni di abbonati fuori dagli Usa, con una crescita di 2,4 milioni solo nell’ultimo trimestre 2014.

Ma Telecom Italia ci tiene a valorizzare la sua diversità dagli Ott, da Neflix prima di tutto. “Il loro modello di business è comunque diverso dal nostro – dice la manager – Noi siamo molto contenti di fare la telco con in più i servizi, e non solo gli Ott, perché questo vuol dire avere alle spalle una rete che supporta il cambiamento. Questa sinergia rete-servizi è il nostro grande valore aggiunto”.

In questo senso l’operatore prevede di destinare nel 2014-2016 oltre 3,4 miliardi per lo sviluppo di tecnologie di ultima generazione in Italia. “Il forte impulso alle Ngn – evidenzia Biscarini – permetterà di valorizzare TimVision e migliorare la qualità del servizio”.

NEWSLETTER
Newsletter Form Hubspot - Lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet lorem ipsum dolor sit amet
Cloud
Risorse Umane/Organizzazione

Tornando all’offerta TimVision è offerto anche in mobilitò con traffico Internet incluso 3G o 4G solo per i clienti Tim su device Apple, Android e Windows Phone, tramite una app scaricabile gratuitamente dai principali store.

L’abbonamento viene offerto a 5 euro al mese per attivazioni entro il 30 giugno 2015 ed è riservato ai clienti maggiorenni.

Per quanto riguarda l’offerta, nel dettaglio, questa prevede TimVision Tv: un catalogo sempre aggiornato con oltre 700 film, decine di serie tv e cartoni animati, oltre a concerti e documentari.

Il Videostore contiene le ultime novità cinematografiche in modalità noleggio/acquisto, anche per in non abbonati TimVision.

Il servizio Replay Tv permette di rivedere la programmazione dei principali canali Rai e LA7, incluso l’archivio di Mtv in modalità catchup.

Infine il Calcio in Mobilità: per i clienti Tim, TimVision offre le migliori partite della Seie A Tim e la programmazione Sky della Uefa.

Opposti Digitali

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
Daniela Biscarini
T
telecom italia
T
Timvision

Articolo 1 di 5