IL FORUM

Industria 4.0 leva anti-crisi al centro del B20 di Berlino

Digitalizzazione delle imprese e rilancio dell’economia al centro del forum delle imprese, collegato al G20. Presenti top manager, tra cui il fondatore di Alibaba Jack Ma, associazioni degli industriali e rappresentanti delle Pmi

02 Mag 2017

Andrea Frollà

Digitalizzazione delle imprese e rilancio dell’economia, con un’attenzione particolare alle prospettive di sviluppo delle piccole e medie imprese in un’ottica di industria 4.0. Sono questi i temi al centro del B20, il forum delle imprese collegato al G20, che si svolgerà oggi e domani a Berlino e che punta a stimolare l’azione di supporto all’impresa e all’innovazione da parte dei governi.

All’evento saranno presenti i capi di stato e di governo dei paesi membri del G20, insieme ai presidenti delle associazioni di categoria e ai rappresentanti delle più importanti multinazionali. Il gotha dell’industria europea e internazionale, come dimostrano le presenze attese.

La collaborazione tra il B20 e il G20, le due community che raccolgono rispettivamente imprese e governo, si pone l’obiettivo di accelerare una ripresa economica troppo lenta e uscire da una crisi durata troppo a lungo. E l’industria 4.0 sembra aver conquistato l’agenda di questa due giorni in terra tedesca.

Tra i partecipanti spiccano infatti il fondatore di Alibaba Jack Ma, i presidenti e gli amministratori delegati delle più grandi multinazionali e la presidente di Business for Europe (la Confindustria europea) Emma Marcegaglia. Tra i pochi rappresentanti delle Pmi, c’è Fabio De Felice che è il fondatore di Protom, società specializzata nei servizi avanzati di ingegneria e consulenza per lo sviluppo di progetti e soluzioni ad alto grado di innovazione.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5