LO STUDIO

Retail, futuro all’insegna della convergenza online-offline

Report Idc: robotica, IoT, intelligenza artificiale e realtà virtuale i driver della multicanalità rischiesta dai consumatori digitali. Grandi vantaggi anche per la produttività e la gestione dei processi interni

22 Mag 2017

Andrea Frollà

Un unico motore per la gestione delle transazioni commerciali, capacità integrate di digital marketing e customer experience secondo la logica omnicanale e modalità avanzate di orchestrazione ed evasione degli ordini. È verso questo modello che virerà il mondo retail nei prossimi anni, soprattutto quello europeo che da qui al 2019 raddoppierà gli investimenti sulle tecnologie digitali. Le stime di Idc configurano una vera e propria rivoluzione per i negozi, chiamati ad abbracciare diverse soluzioni, dall’IoT alla robotica, per cavalcare l’evoluzione digitale dei consumatori.

Quasi tutti i retailer europei (97%), mette in luce Idc, hanno già avviato o sono in procinto di avviare dei processi organici di trasformazione ma le sfide sono numerose e tutt’altro che semplici. Il faro d’azione, spiegano gli esperti della società di ricerca, deve essere lo sviluppo delle funzionalità in grado di migliorare l’esperienza del cliente, l’efficienza dei processi e la gestione dell’inventario.

Il ruolo del negozio sta inevitabilmente cambiando, impattando sui modelli operativi e aprendosi a quelle nuove esperienze convergenti online-offline che il 90% degli operatori in Italia ha indicato come primo obiettivo di business da centrare entro la fine dell’anno per il 2017.

WHITEPAPER
Whitepaper Form Hubspot Lorem ipsum dolor sit amet
Acquisti/Procurement
Dematerializzazione

Un ruolo importante nel percorso di trasformazione del settore retail sarà ricoperto dalle tecnologie che promettono di elevare l’esperienza del consumatore e l’operatività dei dipendenti: Internet of Things, robotica, intelligenza artificiale (AI), realtà aumentata e virtuale.

Scendendo più nel dettaglio dei driver del mercato retail si scopre che le tecnologie IoT e robotiche raddoppieranno la produttività di negozi, magazzini e centri di distribuzione. E che entro il 2019 le soluzioni AI modificheranno la quotidianità di 1 dipendente su 5. Alla fine del prossimo triennio, prevede ancora Idc, il 20% dei più grandi retailer europei integrerà l’esperienza d’acquisto dei consumatori con funzionalità di realtà aumentata, convertendo potenziali clienti in acquirenti effettivi tre volte più velocemente.

“A fronte di tutte queste innovazioni, l’eredità di infrastrutture IT legacy, disconnesse e a silos rischia ancora di ostacolare molte imprese di questo settore, creando una forbice tra le aspettative dei consumatori e i servizi effettivamente offerti – conclude il report -. La digital transformation richiederà quindi al settore retail un cambiamento olistico del modo di fare business”.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5