LA PROPOSTA

Smart City, Vicari: “Utilizzo economico dei dati chiave di volta”

Il sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti: “L’Italia sia autonoma, non dobbiamo cedere ad altri le nostre informazioni. Serve una governance efficace per le città intelligenti”

24 Giu 2016

“Dobbiamo diventare orgogliosamente programmatori e proprietari di noi stessi, con regole governate dal pubblico, promuovendo un utilizzo economico dei dati“. Lo afferma Simona Vicari, sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti, intervenendo alla conferenza Attacs promossa dal Mit.

Perché – chiede – dobbiamo cedere ad altri le nostre informazioni? Perché non possiamo dotarci noi italiani di una nostra piattaforma? Dobbiamo avere il coraggio di essere autonomi, di non dipendere più da piattaforme estere. Occorre una governance efficace dell’uso dei dati che – prosegue Vicari – ci permetterà di realizzare quella nuova realtà urbana, quella Smart city che permetterà una perfetta armonia tra ambiente, mobilità, energia, trasporti e lavoro. L’obbligatorietà della scatola nera – conclude Vicari – è quindi il primo passo necessario per avviare questo progetto, ambizioso ma realizzabile”.

Opposti Digitali

Argomenti trattati

Approfondimenti

D
dati
M
mit
S
simona vicari

Articolo 1 di 5