IL BILANCIO

Cairo, utili e ricavi in calo. Pubblicità in crescita nel 2016

Il dividendo scende da 0,27 a 0,20 euro per azione. L’azienda prevede per l’anno in corso il lancio di nuove testate: “Nonostante il contesto economico e competitivo, è realizzabile l’obiettivo di continuare a ottenere risultati gestionali positivi”

15 Mar 2016

A.S.

Il 2015 si è chiuso per Cairo communication con un utile netto di 11,1 milioni di euro, in deciso calo rispetto ai 23,8 milioni del 2014. I ricavi consolidati, informa l’azienda in una nota, si sono attestati a 260 milioni di euro, dai 277,6 milioni dell’esercizio precedente, mentre il margine operativo lordo è calato a 17,6 milioni di euro e il risultato operativo a 9,3 milioni di euro. Si riduce anche l’ammontare del dividendo: ai soci, convocati in assemblea per il 27 aprile, sarà proposta la distribuzione di 0,20 euro per azione, con la cedola che era stata pari a 0,27 euro nei tre anni precedenti. Quanto al primo trimestre 2016, l’andamento della raccolta pubblicitaria è stato positivo, con ricavi attesi in crescita di circa il 4% per i canali televisivi e del 15% per le testate.

Nel 2016, prosegue il comunicato, il Gruppo Cairo Communication continuerà a perseguire lo sviluppo dei suoi tradizionali settori di attività, l’editoria periodica e la raccolta pubblicitaria, per il settore editoriale anche continuando nella strategia di crescita con il lancio di nuove testate. Per questi settori, nonostante il contesto economico e competitivo, in considerazione della qualità delle testate edite e dei mezzi in concessione, Cairo considera realizzabile l’obiettivo di continuare a conseguire risultati gestionali positivi.

Tipologia Jollyxaq
JOLLY Form Hubspot - Lorem ipsum dolor sit amet

“L’altro focus – conclude la nota – sarà quello di consolidare i risultati degli interventi realizzati nel 2013-2015 di razionalizzazione e riduzione dei costi del settore televisivo (LA7), per il quale si prevede il conseguimento anche nel 2016 di un margine operativo lordo positivo”.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5