FINANZA

Vivendi risale in Telecom: vicino il ritorno alle soglie dell’Opa

I 117 milioni di azioni comprate sul mercato aperto nelle ultime due settimane riportano Bolloré al 24,19% della telco. La partecipazione francese era scesa al 22% a inizio novembre dopo la conversione del bond Tim

07 Dic 2016

Andrea Frollà

Vivendi procede a piccoli passi verso il ritorno alle soglie dell’Opa su Telecom Italia. Il riacquisto di azioni partito dopo l’11 novembre, giorno in cui il Gruppo di Vincent Bolloré è sceso dal 24,6 al 22% dopo la conversione obbligatorio del bond Tim, sta riportando la media company ai livelli di partecipazione di un mese fa. Secondo quanto reso noto alla Securities and Exchange Commission, l’equivalente americano della nostra Consob, Vivendi è salita ancora arrivando al 24,19% del capitale di Telecom.

WHITEPAPER
Infografica Form Hubspot Lorem ipsum dolor sit amet
Amministrazione/Finanza/Controllo

Dopo un primo riacquisto corposo che il 22 novembre aveva portato la compagnia francese al 23,15%, tra il 23 novembre e il 5 dicembre 2016, come si legge ora nel filing Vivendi ha infatti acquistato 117 milioni di azioni Telecom attraverso operazioni sul mercato aperto. Un avvicinamento alle soglie dell’offerta di pubblico acquisto obbligatoria, che tuttavia non è mai dichiarata ipotesi concreta da Bolloré e soci.

Opposti Digitali

Articolo 1 di 5